Regolamento urbanistico e varianti

DLgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 39 commi 1, 2, 3, 4

Trasparenza dell'attività di pianificazione e governo del territorio

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano:
a) gli atti di governo del territorio, quali, tra gli altri, piani territoriali, piani di coordinamento, piani paesistici, strumenti urbanistici, generali e di attuazione, nonchè le loro varianti;
b) lettera soppressa dall'art. 43, comma 1, d.lgs. n. 97 del 2016.

2. La documentazione relativa a ciascun procedimento di presentazione e approvazione delle proposte di trasformazione urbanistica d'iniziativa privata o pubblica in variante allo strumento urbanistico generale comunque denominato vigente nonchè delle proposte di trasformazione urbanistica d'iniziativa privata o pubblica in attuazione dello strumento urbanistico generale vigente che comportino premialità edificatorie a fronte dell'impegno dei privati alla realizzazione di opere di urbanizzazione extra oneri o della cessione di aree o volumetrie per finalità di pubblico interesse è pubblicata in una sezione apposita nel sito del comune interessato, continuamente aggiornata.

3. La pubblicità degli atti di cui al comma 1, lettera a), è condizione per l'acquisizione dell'efficacia degli atti stessi.

4. Restano ferme le discipline di dettaglio previste dalla vigente legislazione statale e regionale.

Regolamento Urbanistico - revisione ed aggiornamento quinquennale - 2014

Il Regolamento Urbanistico lo strumento che disciplina le trasformazioni e le utilizzazioni ammesse in ogni porzione del territorio comunale.

Decorsi cinque anni dalla sua approvazione perdono efficacia, per espressa disposizione di legge, le previsioni relative "alle trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio, ed i conseguenti vincoli preordinati alla espropriazione".

La revisione dello strumento urbanistico pertanto finalizzata a reintegrare le parti dello stesso soggette a decadenza, con l’introduzione di nuove previsioni, aventi anch’esse valenza quinquennale. Il Consiglio Comunale con deliberazione n. 88 dell 08.11.2013 ha adottato la revisione ed aggiornamento quinquennale del vigente Regolamento Urbanistico ed ha contestualmente adottato, ai sensi dell'art. 8, comma 6, della L.R. n. 10/2010 e dell'art. 14 del D.lgs n. 152/2006, il Rapporto Ambientale (Valutazione Ambientale Strategica).

Nella seduta del 27 Marzo 2014 il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 16 ha approvato la revisione ed aggiornamento quinquennale del vigente Regolamento Urbanistico, pubblicata sul B.U.R.T. n.18 del 7 Maggio 2014.

Nella medesima seduta del 27 Marzo, il Consiglio Comunale ha approvato la variante al Regolamento Edilizio.

Il Consiglio Comunale con delibera n.96 del 27.11.2014 ha adottato la Variante di rettifica ed integrazione alle Norme Tecniche di Attuazione del Regolamento Urbanistico 2014.

Nella seduta del 11.06.2015 il Consiglio Comunale, con deliberazione n.51 ha approvato la Variante di rettifica ed integrazione alle Norme Tecniche di Attuazione del vigente Regolamento Urbanistico, pubblicata sul B.U.R.T. n.33 del 19 Agosto 2015.

Il Consiglio Comunale con delibera n.76 del 27.07.2016 ha adottato la Variante Semplificata del Regolamento Urbanistico 2014 (Relazione).La Variante Semplificata divenuta efficace a seguito di pubblicazione su B.U.R.T. n. 6 del 8 Febbraio 2017. (TAV_P.01 Previsioni di Regolamento Urbanistico - nord (estratto)_VARIATO - scheda C10 VARIATA - scheda D12 VARIATA - scheda D31 VARIATA)

Contenuto inserito il 14-03-2022 aggiornato al 25-05-2022

Documenti del Regolamento Urbanistico

Documenti del Quadro Conoscitivo:

Documenti del progetto e delle previsioni:

Contenuto inserito il 14-03-2022 aggiornato al 25-05-2022
Se non hai trovato i documenti o le informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria, puoi presentare istanza di accesso civico
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Carducci, 28 - 57023 Cecina (LI)
PEC protocollo@cert.comune.cecina.li.it
Centralino 0586-611111
P. IVA 00199700493
Linee guida di design per i servizi web della PA